Il fauvismo arriva a St Tropez

Casa / Arte / Il fauvismo arriva a St Tropez

Robert_Antoine_Pinchon,_1904,_Triel_sur_Seine,_le_pont_du_chemin_de_fer,_46_x_55_cm

In piedi sul porto di Saint-Tropez dal 1922, il Museo dell'Annunciazione è un audace promemoria della ricca affinità storica della città con gli artisti d'avanguardia e le loro opere. Fu Paul Signac a scoprire per primo il fascino naturale di questa caratteristica cittadina di pescatori nel 1892. Scese con il suo yacht, L'OlympiaIl suo lavoro è stato quello di comprare una casa dove ha iniziato a dipingere le bellezze che trovava intorno a sé. Il suo pezzo La Hune è solo l'inizio della rivoluzione neo-impressionista che si scatena a Saint-Tropez, attirando sulle sue rive numerosi pittori famosi come Cross, Matisse, Derain e Marquet.

La collezione d'arte accumulata nel periodo tra il 1890 e il 1950 è impressionante sia per la qualità che per la sorprendente omogeneità delle opere. Questo gruppo di artisti era unito da una cosa: l'amore per il colore. La loro passione reciproca portò a un'esplosione di movimenti artistici in Costa Azzurra, dal puntinismo a les nabis e infine al fauvismo.

Con le sue diverse esposizioni di opere di artisti viventi, il Musée de l'Annonciade può essere considerato da alcuni come il primo museo d'arte moderna della Francia. La coerenza e l'armonia delle sue collezioni, orchestrate dai suoi fondatori e dal principale donatore Georges Grammont, sono uniche non solo in Francia ma in tutto il mondo: così tanti dei più grandi artisti del mondo in una mostra così piccola.

Il Musée de l'Annonciade ha subito un'estrema trasformazione dalla sua costruzione nel 1510, quando inizialmente serviva la città costiera come cappella. Dopo aver subito danni durante le guerre e la rivoluzione, il Musée de l'Annonciade è diventato il museo che conosciamo oggi quando è finito nelle mani di Georges Grammont. Ora si trova tra le ville di lusso a St Tropez e i superyacht ormeggiati nel porto, il museo ha inaugurato la sua mostra il 7 agosto 1955, dopo la donazione da parte di Monsieur Grammont di 56 dei suoi migliori dipinti impressionisti della sua preziosa collezione. Da allora il museo è rimasto tale, entusiasmando i suoi visitatori con una nuova mostra ogni estate e ogni Natale o Pasqua.

Quest'anno, per la sua mostra invernale, il Musée de l'Annonciade di St Tropez esporrà dal 10 dicembre al 16 marzo opere di pittori fauvisti ispirate alla Provenza.
Il Fauvismo, un tipo di impressionismo progressivo, è stato promosso da un piccolo gruppo di artisti del primo Novecento, che hanno rappresentato il Mediterraneo francese con gli splendidi colori vivaci per i quali il genere è famoso.

Più avanti lungo la costa francese, a Collioure, Matisse e Derain erano impegnati a creare le opere d'arte più acclamate del fauvismo. Nel frattempo, Mangui, Marquet e Camoin producevano una forma più sottile del genere a St Tropez.

Il Musée de l'Annonciade vi invita a scoprire la sua mostra unica quest'inverno. Il museo è aperto tutti i giorni (tranne il martedì) dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18 fino al 16 marzo.

Lascia una risposta

Il vostro indirizzo e-mail non sarà pubblicato.